IN EVIDENZA

NOTIZIE

IL PIANO ASI INCIDE DIRETTAMENTE SULLE PROPRIETÀ INTERESSATE   

21/01/2020

Il piano a.s.i., seppure tipologicamente assimilabile al piano territoriale di coordinamento, incide direttamente sulle proprietà interessate, esponendole al procedimento espropriativo cui è prodromica la dichiarazione di pubblica utilità in essi im [...]

DECRETO DI ESPROPRIO PER UN PIANO DI LOTTIZZAZIONE: INCOMPETENTE LA PROVINCIA   

21/01/2020

In Veneto le province esercitano le funzioni relative alle attività di autorità espropriante e di promotore dell'espropriazione di cui al D.P.R. n. 327/2001, riferite all'esecuzione a) di lavori pubblici di competenza regionale; b) di lavori la cui p [...]

L'ANNULLAMENTO DELLA PUBBLICA UTILITÀ NON SPIEGA EFFICACIA ERGA OMNES   

21/01/2020

La parte che non ha partecipato al giudizio amministrativo non può avvalersi del giudicato relativo all'annullamento di un plano di zona per l'edilizia economica e popolare, al fine di ottenere in sede di giudizio ordinario la cancellazione della tra [...]

NESSUNO DEI METODI DI VALUTAZIONE ELABORATI DALLA SCIENZA ESTIMATIVA PUÒ ESSERE CONSIDERATO ASTRATTAMENTE PREVALENTE   

21/01/2020

Nell'ambito dell'espropriazione per pubblica utilità, lo scopo della stima consiste nell'individuazione del più attendibile valore di mercato dell'immobile espropriato, che, ai sensi del D.P.R. n. 8 giugno 2001, n. 327, artt. 36 e ss. costituisce il [...]

INDENNITÀ: INUTILIZZABILI I COEFFICIENTI DI RIVALUTAZIONE MONETARIA   

20/01/2020

Poichè il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, che [...]

ALL'IMPRENDITORE COSTRETTO AD ABBANDONARE L'AREA NON SPETTA UN'INDENNITÀ PER LA DISSOLUZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE   

20/01/2020

Sia la L. n. 2359 del 1865, sia quelle successive in materia di espropriazione (L. n. 865 del 1971, e T.U. appr. con D.P.R. n. 327 del 2001) non hanno previsto che all'imprenditore non proprietario, costretto dall'espropriazione ad abbandonare l'area [...]

SOLO L'AVVENUTO TEMPESTIVO DEPOSITO PRODUCE EFFETTI LIBERATORI PER L'ESPROPRIANTE   

20/01/2020

Nel caso in cui in sede giudiziale venga riconosciuto all'espropriato a titolo di indennità espropriativa una somma maggiore rispetto alla stima effettuata in sede amministrativa, l'espropriante deve corrispondere gli interessi legali dal giorno dell [...]

ESPROPRIO PARZIALE: AL VALORE DELLA PARTE ESPROPRIATA SI PUÒ SOMMARE IL DEPREZZAMENTO DELLA PARTE RESIDUA (E NON L'INTERO VALORE DELLA STESSA)   

20/01/2020

L'indennità dovuta in caso di esproprio parziale non può essere calcolata attraverso la sommatoria del valore dell'indennità di esproprio con il valore dell'area relitta, potendosi quantificare l'indennità, al più, attraverso la somma del valore vena [...]

OCCUPAZIONE SINE TITULO: L'AMMINISTRAZIONE DEVE ESERCITARE OBBLIGATORIAMENTE LA SCELTA TRA RESTITUIRE O ACQUISIRE IL BENE

17/01/2020

In caso di occupazione sine titulo, la scelta che l'Amministrazione deve compiere tra adempiere ad un obbligo restitutorio e risarcitorio disciplinato dal diritto civile e l'esercizio di una potestà autoritativa di acquisizione del bene in forza del [...]

OBBLIGO DI FAR VENIR MENO L'OCCUPAZIONE SINE TITULO: O PROVVEDE L'AMMINISTRAZIONE O IL PREFETTO

17/01/2020

Sussiste l'obbligo dell'amministrazione di far venire meno l'occupazione senza titolo, impregiudicata la discrezionale valutazione in ordine agli interessi in conflitto, a seguito della quale l'amministrazione, ove ritenga di non restituire gli immob [...]

A DIFFERENZA DELLA RETROCESSIONE DA ESPROPRIO LEGITTIMO, LA RESTITUZIONE DA OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA NON COMPORTA IL RITRASFERIMENTO

17/01/2020

La retrocessione, a cui può farsi luogo sulla scorta della preesistenza di un valido ed efficace decreto di espropriazione per pubblica utilità e della sottesa dichiarazione di pubblica utilità, comporta il ritrasferimento della titolarità dominicale [...]

ESPROPRI PER AREE DI SVILUPPO INDUSTRIALE: IRRAGIONEVOLE ACCOLLARE ALLE IMPRESE IL DEBITO RISARCITORIO OLTRE A QUELLO INDENNITARIO

16/01/2020

Nell'ambito degli espropri funzionali alla realizzazione di un'area di sviluppo industriale viene addebitata economicamente alle imprese beneficiarie delle aree espropriate, a titolo di concorso e pro quota, la spesa pubblica necessaria per l'acquisi [...]

ISTANZA DI RETROCESSIONE: L'AMMINISTRAZIONE HA L'OBBLIGO DI CONCLUDERE IL PROCEDIMENTO

16/01/2020

In conseguenza dell'utilizzo soltanto di una parte dei suoli oggetto di dichiarazione di pubblica utilità per la realizzazione di un'opera pubblica o di pubblica utilità, sussiste il potere discrezione dell'autorità che ha disposto l'espropriazione d [...]

VERDE PUBBLICO ATTREZZATO: VINCOLO SOSTANZIALMENTE ESPROPRIATIVO

16/01/2020

La previsione della destinazione a verde attrezzato assume natura di vincolo espropriativo quando non derivi dallo strumento urbanistico generale, ma sia apposta soltanto in sede di piano attuativo, implicando una concreta ed altamente lesiva incisi [...]

QUESITI

QUALE È IL MOMENTO DAL QUALE INIZIA A DECORRERE IL TERMINE PER L'OPPOSIZIONE GIUDIZIALE ALLA STIMA?

28/12/2019

GIOVANNI COLOGNESE: «Buongiorno. In caso di attivazione del giudizio di determinazione dell'indennità in Corte d'Appello, si chiede di sapere quale sia il dies a quo della decorrenza del termine, sia nell'ipotesi che sussista la determinazione defini [...]

COME REALIZZARE L'OPERA SU TRATTURI APPARTENENTI AL DEMANIO PUBBLICO DELLA REGIONE

28/12/2019

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA CAPITANATA: «La realizzazione di una opera da dichiarare di pubblica utilità, assentita in concessione e finanziata dallo Stato, interessa un tratturo appartenente al demanio pubblico della Regione Puglia - Parco tratturi [...]

PROPRIETARIO-FITTAVOLO NOVANTENNE: GLI SPETTA L'INDENNITÀ AGGIUNTIVA?

28/12/2019

PROVINCIA DI VICENZA: «L'articolo 40 comma 4 del DPR 327/2001 prevede che venga corrisposta un'indennità aggiuntiva al "proprietario coltivatore diretto o imprenditore a titolo principale". Si chiede di chiarire se tale indennità debba essere erogata [...]

COME TRASCRIVERE IL DECRETO DI ESPROPRIO IN CASO DI MANCANZA DI DATI IDENTIFICATIVI

28/12/2019

REGIONE VAL D'AOSTA: «Visti i problemi evidenziati dall'Agenzia delle Entrate si richiede come effettuare la trascrizione del decreto di esproprio nel caso in cui in una ditta sia conosciuto catastalmente un solo soggetto con dati identificativi e tu [...]

NELLA DETERMINAZIONE DELL'INDENNITÀ SI POSSONO USARE COME VALORI COMPARABILI I CORRISPETTIVI CONCORDATI IN ATTI DI CESSIONE VOLONTARIA DI ALTRE PROCEDURE?

28/11/2019

ROBERTO MICHIELI: «Buongiorno. Per un esproprio di un PEEP, possiamo utilizzare come valori comparativi le indennità concordate che stanno alla base di atti di cessione volontaria di altri PEEP del territorio comunale?» [...]

APPROFONDIMENTI

OCCUPAZIONE TEMPORANEA: LE FONTI

14/01/2020

Il legislatore del diciannovesimo secolo disciplinava la materia delle occupazioni temporanee tramite il combinato disposto delle norme contenute nei primi due capi del titolo II della legge fondament [...]

LIMITAZIONI LEGALI DELLA PROPRIETÀ (2/2)

01/01/2020

L’altra - seconda categoria - considerata dalla Corte come espressione della potestà amministrativa di governo del territorio - è invece legata alla necessità di istituire “fasce di rispetto” nel cui [...]

IL POTERE LEGISLATIVO REGIONALE IN MATERIA DI ESPROPRIAZIONE PER P.U. È LEGITTIMO?

27/12/2019

L’espropriazione è un modo di estinzione della proprietà privata in cui assume un ruolo fondamentale la “legge” che la disciplina: il principio di legalità, costituzionalmente imposto, è di fondamenta [...]

LIMITAZIONI LEGALI DELLA PROPRIETÀ (1/2)

24/12/2019

La conformità alla normativa costituzionale dell’una, come dell’altra serie di vincoli, significativamente denominati “limitazioni legali” della proprietà, è stata subordinata dalla Consulta al duplic [...]

INDENNITÀ AGGIUNTIVE: DEFINIZIONI E QUALIFICHE

14/12/2019

A differenza dell’imprenditore agricolo, il coltivatore diretto non riveste una definizione univoca inserita in una tipica disposizione di legge, piuttosto le caratteristiche di questa figura sono da [...]