ISSN 1971-9817 (ANNO XIX)

NOTIZIE

LA RINUNCIA ABDICATIVA DEL PROPRIETARIO DEL BENE OCCUPATO SINE TITULO NON COSTITUISCE CAUSA DI CESSAZIONE DI TALE ILLECITO PERMANENTE   

12/08/2020

Per le fattispecie rientranti nell'ambito di applicazione dell'art. 42-bis d.P.R. n. 327/2001 la rinuncia abdicativa del proprietario del bene occupato sine titulo dalla Pubblica Amministrazione, anche a non voler considerare i profili attinenti alla [...]

IL DECRETO DI OCCUPAZIONE D’URGENZA È ADEGUATAMENTE MOTIVATO CON IL MERO RICHIAMO ALLA DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ DELL'OPERA   

11/08/2020

Il decreto di occupazione d'urgenza emesso ai sensi dell'art. 22 bis del D.P.R. 327 del 2001 è adeguatamente motivato in relazione al requisito dell'urgenza con il mero richiamo alla dichiarazione di pubblica utilità dell'opera, a sua volta insita ex [...]

È ESCLUSO CHE IL PROPRIETARIO DEL BENE ILLECITAMENTE OCCUPATO RINUNCI UNILATERALMENTE AD ESSO NEL MOMENTO IN CUI ATTIVA LA TUTELA RISARCITORIA   

11/08/2020

Una dichiarazione unilaterale del proprietario non può incidere sul regime giuridico del bene permanentemente occupato sine titulo. Pertanto, deve escludersi che egli abbia rinunciato al diritto di proprietà nel momento in cui ha attivato la tutela r [...]

LA MANCATA PREVISIONE DELL'INDENNIZZO NON VIZIA LA REITERAZIONE DEL VINCOLO    

10/08/2020

Il principio della spettanza di un indennizzo al proprietario nel caso di reiterazione del vincolo preordinato all'esproprio non rileva ai fini della legittimità dei provvedimenti che hanno disposto l'approvazione dello strumento urbanistico con la c [...]

ERP: IN MANCANZA DI UN'ESPRESSA CLAUSOLA NELLA CONVENZIONE IL COMUNE SOCCOMBENTE NON PUÒ CHIEDERE AL CONCESSIONARIO LA RIPETIZIONE DELLE SPESE DI LITE   

10/08/2020

In caso di espropriazione nell'ambito di un programma costruttivo per la realizzazione di alloggi di edilizia convenzionata, coerentemente con l'art. 35 della l. 865/1971, il Comune può legittimamente richiedere al soggetto realizzatore del programma [...]

L'ERRATA QUANTIFICAZIONE DELL'INDENNITÀ NON VIZIA IL DECRETO DI ESPROPRIO

07/08/2020

La determinazione dell'indennità di esproprio non costituisce un elemento determinante la legittimità o l'illegittimità del provvedimento di esproprio. [...]

IL PROVVEDIMENTO DI ESPROPRIO È UN ATTO CONSEQUENZIALE AUTONOMAMENTE IMPUGNABILE

07/08/2020

Diversamente dall'ipotesi del procedimento formativo del piano regolatore (che si articola fondamentalmente nei due provvedimenti di adozione e di approvazione del medesimo; e nella quale l'impugnazione del primo ordinariamente esonera da quella del [...]

REVOCA DELL'ESPROPRIO: L'INDENNIZZO PUÒ ESSERE RICHIESTO SOLO DAL PROPRIETARIO

07/08/2020

La richiesta di indennizzo da revoca del procedimento di esproprio può essere azionata da chi all'epoca era il proprietario del bene. L'indennizzo previsto dall'art. 21 quinquies l. n. 241/1990 spetta infatti solo ai soggetti direttamente pregiudicat [...]

COSTRUZIONI, PIANTAGIONI E MIGLIORIE CONCORRONO A DETERMINARE IL VALORE VENALE DEL BENE

06/08/2020

Il procedimento di individuazione del valore venale (che è sempre un processo di stima) è limitato alla considerazione di elementi di valutazione oggettivi e stabili, non comprende considerazioni eventualmente afferenti a circostanze momentanee o par [...]

PER IL DANNO DA OCCUPAZIONE SINE TITULO OCCORRE FARE APPLICAZIONE DEL CRITERIO EQUITATIVO PURO, SENZA RICORRERE AL TERZO COMMA DELL'ART. 42 BIS

06/08/2020

Per la quantificazione - nel suo preciso ammontare e senza ricorrere all'utilizzo di parametri - del danno da occupazione senza titolo preordinata all'esproprio, poi seguita dalla restituzione dell'area, in difetto di una prova più puntuale sulle pos [...]

L'ACCETTAZIONE DELL'INDENNITÀ NON CONSENTE UNA SUCCESSIVA RESIPISCENZA DA PARTE DI CHI HA LIBERAMENTE MANIFESTATO IL SUO CONSENSO

06/08/2020

La determinazione dell'indennità e la sua accettazione non consente una successiva resipiscenza da parte di chi ha liberamente manifestato il consenso: una volta che l'indennità provvisoria sia stata accettata o concordata, la misura dell'indennità d [...]

L'ACQUISIZIONE SANANTE SPETTA ALL'OSL SE RIFERITA A OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA ANTERIORE AL 31 DICEMBRE DELL'ANNO PRECEDENTE A QUELLO DI RIEQUILIBRIO

05/08/2020

Rientrano nella competenza dell'Organo Straordinario di Liquidazione non solo le poste passive pecuniarie già contabilizzate alla data della dichiarazione di dissesto, ma anche tutte le svariate obbligazioni che, pur se stricto jure sorte in seguito, [...]

L'ACCORDO SULL'INDENNITÀ È CONDIZIONATO ALLA STIPULAZIONE DELLA CESSIONE VOLONTARIA O ALL'EMANAZIONE DEL DECRETO DI ESPROPRIO

05/08/2020

L'accordo sull'ammontare della indennità di espropriazione ha, come la cessione volontaria, natura negoziale pubblica. La natura negoziale deriva dall'inserimento dell'accettazione nel procedimento ablatorio, essendo le pattuizioni integrative del pr [...]

GLI ACCORDI NEGOZIALI DI CESSIONE POSSONO ESSERE CONCLUSI PER IMPORTI INFERIORI A QUELLI DETERMINABILI IN BASE AI CRITERI INDENNITARI

05/08/2020

La cogenza delle disposizioni in materia di indennità di esproprio si può ritenere indiscussa, potendosi configurare la responsabilità personale del funzionario che le abbia violate, ma non preclude che - in sede di determinazione del quantum spettan [...]

IL DECRETO DI ESPROPRIO TARDIVO NON È NULLO MA ANNULLABILE

05/08/2020

Il decreto di esproprio adottato dopo lo scadere del termine di efficacia di pubblica utilità non è nullo ma annullabile nei termini e nei modi previsti dal c.p.a.. [...]

PROROGA DELLA P.U.: LE «COMPROVATE RAGIONI» POSSONO CONSISTERE IN COMPLESSITÀ E RITARDI DEL PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO

04/08/2020

In tema di proroga del termine di durata della dichiarazione di pubblica utilità, giusta il quinto comma dell'art. 13 del dPR 327/2001, i casi di forza maggiore devono, quanto meno, presentare la caratteristica di essere indipendenti dalla volontà de [...]

L'AVVIO DELLA PROCEDURA ESPROPRIATIVA INTERROMPE IL POSSESSO AD USUCAPIONEM

04/08/2020

L'avvio della procedura espropriativa costituisce riconoscimento della proprietà in capo ai proprietario ed è idonea, ai sensi degli artt. 1165 e 2944 c.c., ad interrompere il periodo di possesso necessario per l'usucapione. Le deliberazioni relative [...]

42-BIS: DALL'INDENNIZZO VA DETRATTA L'INDENNITÀ DI ESPROPRIO ANCHE SE PAGATA AI PRECEDENTI PROPRIETARI

04/08/2020

Dalle somme dovute al proprietario di un'area illegittimamente occupata dalla pubblica amministrazione, sia nel caso di restituzione previa riduzione in pristino che nel caso di acquisizione ai sensi dell'art. 42-bis tues, devono essere detratte in c [...]

QUESITI

IN CASO DI IPOTECA NEI CONFRONTI DI UN COMPROPRIETARIO, SI PUÒ SVINCOLARE L'INDENNITÀ DEGLI ALTRI COMPROPRIETARI?

02/07/2020

COMUNE DI PALERMO: «In caso di ipoteca nei confronti di un comproprietario, gli altri comproprietari possono svincolare l'indennità depositata?» [...]

ABBIAMO OMESSO PER ESIGENZE DI URGENZA DI MANDARE L'AVVISO AGLI ESPROPRIATI. A CHE CONSEGUENZE ANDIAMO INCONTRO?

01/07/2020

ROMEO SALVATORE: «Buongiorno. Per riuscire ad approvare il progetto esecutivo, con cui abbiamo dichiarato la pubblica utilità, nei termini imposti dal ministero per ottenere i finanziamenti, non abbiamo fatto in tempo a inviare a tutti gli espropriat [...]

È CONFIGURABILE UNA LEGITTIMAZIONE AD AGIRE IN CAPO AL CEDENTE DI UN BENE ESPROPRIATO?

21/05/2020

MIRKO POZZATI: «Un soggetto, che ha impugnato i provvedimenti autorizzatori alla realizzazione di un elettrodotto, è legittimato ad impugnare di fronte al cons. stato la sentenza del tar (quanto meno per ottenere il riconoscimento di un danno dovuto [...]

INDENNITÀ PROVVISORIA DI OCCUPAZIONE E INDENNITÀ DEFINITIVA DI ESPROPRIO: COSA SUCCEDE SE DIFFERISCONO LE SUPERFICI?

21/05/2020

ANTONIO TARSITANI: «In data 17/11/2006 mi veniva notificato da parte della Provincia, quale Ente espropriante, un decreto denominato di "Determinazione indennità provvisoria di esproprio e occupazione temporanea in via d'urgenza" ex art. 22 bis del T [...]

AI SENSI DELL'ART. 16.14 È POSSIBILE AMPLIARE L'ESPROPRIO CON UNA SEMPLICE DELIBERA DI GIUNTA?

31/03/2020

COMUNE DI VENEZIA: «In fase di recepimento delle controdeduzioni sono sopravvenute esigenze tecniche progettuali e di sicurezza a causa delle quali necessiterebbe di acquisire un area parallela ad un area già oggetto di esproprio. Sarebbero accondisc [...]

COVID-19. LA SOSPENSIONE DEI TERMINI DI CUI AL D.L. 17 MARZO 2020 N.18 COMPORTA LA SOSPENSIONE DELLE PROCEDURE? SI POSSONO EFFETTUARE LE IMMISSIONI IN POSSESSO?

31/03/2020

CITTÀ METROPOLITANA DI FIRENZE: «La Città Metropolitana ha in corso varie procedure espropriative con avvenuta dichiarazione di pubblica utilità. A seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legge 17 Marzo, n.18 (art.103), sorgono alcuni dubbi: il t [...]

APPROFONDIMENTI

EDIFICABILITÀ PRIVATA E VINCOLI DI DESTINAZIONE PUBBLICA

01/08/2020

Il sistema di ricognizione legale dei suoli suddivisi in due sole categorie (edificabili e non edificabili), identificabili solo in base alla destinazione loro attribuita (dalla legge, nonché) nell’am [...]

L'INDENNITÀ AGGIUNTIVA PER IL FITTAVOLO: FINALITÀ E PRESUPPOSTI

28/07/2020

L’art. 42 del T.U.Es. disciplina e tutela nella sua previsione i soggetti terzi che sono in rapporto diretto con il terreno oggetto dell’ablazione mediante un contratto agrario, e traggono il loro sos [...]

RICOGNIZIONE LEGALE DEI SUOLI: LE POSSIBILITÀ LEGALI DI EDIFICAZIONE

24/07/2020

All’assoluta incompatibilità di detto meccanismo con il quadro legislativo appena delineato ha posto rimedio l’art.5 bis delle legge 359/1992, autodefinitosi disposizione temporanea (“fino all’emanazi [...]

LE INNOVAZIONI IN AMBITO ESPROPRIATIVO CONTENUTE NEL DECRETO SEMPLIFICAZIONI

18/07/2020

Il D.L. 16 luglio 2020, n. 76 (Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale), pubblicato nella Gazz. Uff. 16 luglio 2020, n. 178, S.O. n. 24, contiene alcune novità irrilevanti e se [...]

LA RESTITUZIONE DELLE AREE TEMPORANEAMENTE OCCUPATE

14/07/2020

Anche se non espressamente citata nel testo dell’articolo è sicuramente scritto nella “mappa cromosomica” dell’occupazione temporanea che essa debba avere una limitazione temporale. [...]

VINCOLI LEGALI ED URBANISTICI ED INDENNITÀ DI ESPROPRIO

02/07/2020

Problemi affatto diversi riguardano la funzione di entrambe le categorie di vincoli (conformativi ed espropriativi) nella materia delle espropriazioni per p.u. incentrata dall’art. 42 Cost. sulla spet [...]

LA PERIZIA NEL COLLEGIO TECNICO: IL MOMENTO PARTECIPATIVO

28/06/2020

Se l’impulso per la costituzione della terna peritale avviene at-traverso il canale della richiesta formale del privato, l’ulteriore fase di apertura alle espressioni di volontà del soggetto ricorrent [...]

GLI INTERVENTI DELLA CORTE COSTITUZIONALE E DELLA CORTE EDU IN MATERIA DI VINCOLI

24/06/2020

Del resto, proprio in questa direzione si sono susseguiti gli inviti della Corte Costituzionale allorché si è trovata ad esaminare la questione dell’«inedificabilità dei suoli nei centri abitati che s [...]

OCCUPAZIONE TEMPORANEA: L'INDIVIDUAZIONE DELLE AREE

14/06/2020

La scelta di provvedere alla occupazione temporanea assunta in occasione della approvazione del progetto definitivo, comprensivo della dichiarazione di pubblica utilità, piuttosto che in occasione del [...]

LA PROTRAZIONE DI FATTO DEL VINCOLO URBANISTICO

01/06/2020

Il sistema descritto, delineato dalla Corte Costituzionale fin dagli anni 60’, ed in tutte le pronunce fondato su di un’alternativa non eludibile tra temporaneità del vincolo per conseguire il passagg [...]