ISSN 1971-9817 (ANNO XX)

Notizie

 
Testo:
  [Accesso riservato agli abbonati]


LE NOTIZIE DEGLI ULTIMI 20 GIORNI

 Pagina  di 3   

IL DIFETTO DI NOTIFICA DEL DECRETO DI ESPROPRIO NON INCIDE SULLA VALIDITÀ DI ESSO NÉ SUGLI EFFETTI TRASLATIVI DELLA PROPRIETÀ DEL BENE
20/09/2021
Il difetto di notifica del decreto di esproprio non è in grado d'incidere sulla validità del provvedimento e sugli effetti traslativi della proprietà del bene da quest'ultimo derivanti, che devono pertanto ritenersi regolarmente prodotti. [...]

IL RISARCIMENTO DEL DANNO PER OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA E DEL DANNO RIFERITO AL SOPRASSUOLO PUÒ ESSERE CALCOLATO NEL 5% ANNUO DEL VALORE DEL TERRENO
20/09/2021
Il risarcimento del danno per il mancato godimento a cagione dell'occupazione illegittima e del danno riferito al soprassuolo può essere calcolato - ai sensi dell'art. 34, comma 4, c.p.a., in assenza di opposizione delle parti e in difetto della prova rigorosa di diversi ulteriori profili di danno - facendo applicazione, in via equitativa, dei crit [...]

L'INDENNITÀ AGGIUNTIVA EX ART. 42 D.P.R. 327/2001 VA RICONOSCIUTA ANCHE NEL CASO IN CUI L'ESPROPRIAZIONE ABBIA RIGUARDATO SOLO UNA PARTE DEL FONDO
20/09/2021
L'indennità aggiuntiva ex art. 42 D.P.R. 327/2001 va riconosciuta anche nel caso in cui l'espropriazione abbia riguardato solo una parte del fondo e non abbia comportato l'abbandono dell'intero terreno oggetto del rapporto agrario, ed in tal caso va liquidata in relazione alla minore superficie in concreto occupata ed abbandonata. [...]

IL PRIVATO HA DIRITTO DI CONOSCERE I DOCUMENTI CHE GIUSTIFICANO L’OCCUPAZIONE DEL PROPRIO FONDO DA PARTE DI UNA STRADA
17/09/2021
Sussiste la legittimazione attiva a formulare istanza di accesso in capo proprietari che rappresentino l'esigenza di accertare l'esistenza di validi titoli amministrativi che giustifichino l'occupazione del proprio lotto di terreno da parte di un manufatto stradale ad uso pubblico, anche eventualmente al fine di intraprendere iniziative risarcitori [...]

IL CONCESSIONARIO CHE DEPOSITA IL PROGETTO PRELIMINARE IN LUOGO DELL’ESECUTIVO È RESPONSABILE DEL MANCATO ESPROPRIO DEL BENE
17/09/2021
Sussiste l'inadempimento a carico del concessionario privato che non deposita il progetto esecutivo previsto dalla convenzione di affidamento del bene pubblico (nella specie, una piscina comunale) ma soltanto un progetto preliminare, così impedendo alla p.a. di assolvere il suo obbligo di espropriare e consegnare il bene. [...]

È UN VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO LA PREVISIONE DI P.R.G. CHE INCIDE SU BENI DETERMINATI IN FUNZIONE DELLA LOCALIZZAZIONE DI UN'OPERA PUBBLICA
16/09/2021
Costituisce vincolo preordinato all'esproprio la previsione di piano urbanistico generale che incide in modo particolare su beni determinati in funzione della localizzazione di una particolare opera pubblica, perché determinando un'imposizione a titolo particolare su un'area singolarmente individuata per la futura collocazione di un'opera pubblica, [...]

I VINCOLI DI DESTINAZIONE A VERDE PUBBLICO ATTREZZATO REALIZZABILI ANCHE AD INIZIATIVA PRIVATA O PROMISCUA HANNO CARATTERE CONFORMATIVO
16/09/2021
I vincoli di destinazione imposti dal piano regolatore generale per attrezzature e servizi, fra i quali rientra ad esempio il verde pubblico attrezzato, realizzabili anche ad iniziativa privata o promiscua in regime di economia di mercato, hanno carattere particolare, ma sfuggono allo schema ablatorio e alle connesse garanzie costituzionali in term [...]

IL PROGETTO PRELIMINARE DI UN'OPERA PUBBLICA NON È DI PER SÉ UN ATTO AUTONOMAMENTE IMPUGNABILE IN QUANTO ATTO ENDOPROCEDIMENTALE
15/09/2021
Il progetto preliminare di un'opera pubblica non è di per sé un atto autonomamente impugnabile in quanto atto endoprocedimentale; con la conseguenza che solo il progetto definitivo e quello esecutivo sono impugnabili poiché in grado di ledere la posizione giuridica soggettiva del singolo privato. [...]

IL DANNO DA OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA CREA UNA CONDOTTA ANTIGIURIDICA PERMANENTE: IN OGNI MOMENTO SORGE PER IL PROPRIETARIO IL DIRITTO AL RISARCIMENTO
15/09/2021
Il danno da occupazione illegittima si ricollega ad una condotta antigiuridica con carattere permanente, in quanto si protrae nel tempo e dà luogo ad una serie di fatti illeciti, a partire dall'iniziale apprensione del bene, con riferimento a ciascun periodo in relazione al quale si verifica la perdita di disponibilità dell'immobile, con la consegu [...]

L'ACCORDO BONARIO SULL'INDENNITÀ SPETTANTE ALL'ESPROPRIANDO NON COMPORTA "IPSO FACTO" LA CESSIONE VOLONTARIA DEL BENE
14/09/2021
In tema di espropriazione per pubblica utilità, l'accordo bonario sull'indennità spettante all'espropriando non comporta "ipso facto" la cessione volontaria del bene, sicché, con l'accettazione dell'indennizzo, l'entità stabilita diventa definitiva e non più contestabile in base all'art. 12, comma 2, l. n. 865 del 1971, solo in caso di successiva a [...]

IL RIACQUISTO DELL’AREA DA PARTE DEL CONSORZIO ASI NON PRESUPPONE LA RICHIESTA DI TERZI
14/09/2021
Sussistendo i presupposti per l'esercizio del potere di riacquisto/espropriativo ai sensi dell'art. 63 della legge n. 448 del 1998, il relativo atto è legittimo, indipendentemente dalla richiesta di assegnazione, parziale o totale, da parte di soggetti terzi. [...]

PER I PROPRIETARI DI TERRENI EVENTUALMENTE INTERESSATI DA IMPIANTI PER ENERGIE RINNOVABILI VALGONO LE GARANZIE PARTECIPATIVE DI CUI AL DPR 327/2001
14/09/2021
L'art. 12, comma 4, del d.lgs. n. 387 del 2003 prevede che alla conferenza di servizi partecipano le amministrazioni interessate, e la normativa applicabile non prevede un diritto partecipativo di eventuali controinteressati. Per i proprietari di terreni eventualmente interessati alle opere valgono ovviamente le garanzie partecipative di cui al DPR [...]

L'OBBLIGO DI PROVVEDERE SULL'ISTANZA DI AVVIO EX ART. 42 BIS T.U.ES. PRESUPPONE L’ESISTENZA DI UN PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO SIA PUR VIZIATO
13/09/2021
L'obbligo di provvedere sull'istanza del privato ad avviare il procedimento ex art. 42 bis del DPR 327/2001 presuppone l'esistenza di un procedimento espropriativo, sia pur viziato, posto in essere dall'Amministrazione occupante e non conclusosi con un valido decreto di esproprio. [...]

IL VINCOLO CONFORMATIVO PROVVEDE AD UNA ZONIZZAZIONE; IL VINCOLO ESPROPRIATIVO INCIDE SU BENI DETERMINATI PER LA LOCALIZZAZIONE DI UN'OPERA PUBBLICA
13/09/2021
Mentre con il vincolo conformativo si provvede a una zonizzazione dell'intero territorio comunale o di parte di esso, così da incidere su di una generalità di beni e nei confronti di una pluralità indifferenziata di soggetti in funzione della destinazione dell'intera zona in cui i beni ricadono e in ragione delle sue caratteristiche intrinseche, co [...]

LA SCELTA MANIFESTAMENTE IRRAZIONALE DI NON EMANARE IL PROVVEDIMENTO DI ACQUISIZIONE SANANTE PUÒ ESPORRE LA P.A. A RESPONSABILITÀ CONTABILE
13/09/2021
Nel ripristinare la legalità violata a causa di un'occcupazione illegittima, l'Amministrazione conserva la titolarità del potere di scelta - "valutati gli interessi in conflitto" - tra la restituzione del bene e l'acquisizione dello stesso ai sensi dell'art. 42 bis T.U.Es., fermo restando che una scelta manifestamente irrazionale di non emanare il [...]

LA MISURA LEGALE DELL'INDENNIZZO EX ART. 42 BIS T.U.ES. NON NUOCE ALLA P.A. NÈ AL PRIVATO: È SEMPRE SALVA LA PROVA DI UNA DIVERSA ENTITÀ DEL DANNO
10/09/2021
La qualificazione in termini indennitari dell'indennizzo per la pregressa occupazione "senza titolo", nella misura del cinque per cento annuo sul valore venale del bene all'attualità , non è foriera di un deficit di tutela per le parti, avendo il legislatore previsto una clausola di salvaguardia che fa salva la prova di una diversa entità del danno [...]

I VINCOLI DI INEDIFICABILITÀ IMPOSTI DAL P.R.G. APPOSTI, A QUALSIVOGLIA TITOLO, PER RAGIONI LATO SENSU AMBIENTALI HANNO CARATTERE CONFORMATIVO
10/09/2021
I vincoli di inedificabilità imposti dal piano regolatore per esigenze pubblicistiche su suoli privati non hanno carattere espropriativo, ma soltanto conformativo, e perciò non sono soggetti a decadenza e all'obbligo di indennizzo, quando sopo apposti, a qualsivoglia titolo, per ragioni lato sensu ambientali. Tra tali ipotesi, rientrano il vincolo [...]

IL TERMINE PER L’IMPUGNAZIONE DEL VINCOLO ESPROPRIATIVO DECORRE DALLA PUBBLICAZIONE SUL BUR E NON DALLA NOTIFICA INDIVIDUALE
10/09/2021
Si deve ritenere che la contestazione del vincolo espropriativo effettuata oltre il termine decadenziale decorrente dalla pubblicazione sul BUR dello strumento urbanistico generale sia tardiva e che, di conseguenza, il ricorso sia irricevibile, non rilevando sul punto la successiva comunicazione individuale dell'atto appositivo del vincolo espropri [...]

LA POSTILLA SULLA TASSAZIONE DELL’INDENNITÀ DI ESPROPRIO NON PREGIUDICA GLI EFFETTI DELL’ACCETTAZIONE
09/09/2021
Il consolidamento dell'accordo in forza del decreto di esproprio emesso e dell'accettazione dell'indennità senza riserva, con incameramento delle somme liquidate dall'autorità espropriante, cristallizza la manifestazione di volontà degli espropriati, con conseguente preclusione della facoltà di chiedere la determinazione giudiziale delle indennità [...]

LA MANCATA INDICAZIONE NELLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA DEGLI ESTREMI DEL VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO INFICIA LA VALIDITÀ DELL’INTERA PROCEDURA
09/09/2021
La mancata indicazione nella progettazione definitiva degli estremi del vincolo preordinato all'esproprio inficia la validità e l'efficacia dell'intera procedura espropriativa, compresa la dichiarazione di pubblica utilità. [...]

 Pagina  di 3