ISSN 1971-9817 (ANNO XX)

L'ACCORDO BONARIO SULL'INDENNITÀ SPETTANTE ALL'ESPROPRIANDO NON COMPORTA "IPSO FACTO" LA CESSIONE VOLONTARIA DEL BENE

In tema di espropriazione per pubblica utilità, l'accordo bonario sull'indennità spettante all'espropriando non comporta "ipso facto" la cessione volontaria del bene, sicché, con l'accettazione dell'indennizzo, l'entità stabilita diventa definitiva e non più contestabile in base all'art. 12, comma 2, l. n. 865 del 1971, solo in caso di successiva a [...]

Iscriviti alla nostra newsletter editoriale
 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.