•  

    LA COMUNICAZIONE EX ART. 17.2 DEVE AVVENIRE IN UN LUOGO CON IL QUALE IL DESTINATARIO ABBIA UN COLLEGAMENTO ORDINARIO

    enchè non rilevi, ai fini della presunzione di conoscenza di cui all’art. 1335 c.c., l’invio di una notifica [nella fattispecie la comunicazione ex art. 17.2 dpr 327/2001] presso la residenza, tuttavia l'indirizzo del destinatario deve riferirsi al luogo con il quale il destinatario abbia un collegamento ordinario (dimora o domicilio) o di normale frequenza (luogo di esplicazione dell'attività lavorativa), tale da rientrare nella sua sfera di dominio e di controllo.

     Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.