TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
DEMANIO MARITTIMO - La rivista del demanio e patrimonio
URBIM - edilizia e urbanistica
TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
URBIM - edilizia e urbanistica
La rivista del demanio e patrimonio pubblico
CatastOnline - Aggiornamento e informazione tecnica in materia di catasto
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
ANNO XVI
ISSN 1971-9817
   
AVVERTENZE REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI  
Ricerca
Print Page
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
divisione





















     
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Categorie Eventi
Archivio Eventi

L'ASSERVIMENTO COATTIVO PER PUBBLICA UTILITA'



L'asservimento coattivo per pubblica utilità, limitazioni legali della proprietà, danni permanenti, problematiche urbanistiche ed estimative

Il 26 giugno 2006 all'hotel Bologna di Mestre Venezia si è tenuta una giornata di studio sull'asservimento coattivo per pubblica utilità.

L'incontro è stato vivace ed interessante, ha affrontato in maniera innovativa - con particolare riferimento alla questione indennitaria e urbanistica dei vincoli preordinati all'esproprio - una materia poco esplorata ma diventata di attualità in un settore in cui le procedure espropriative sono sempre state curate con un'accentuata creatività da parte degli operatori, complice una normativa scarsa e frammentaria.

Oggi la situazione è  complicata dall'abrogazione dell'articolo 123 RD 1775/1933 per gli elettrodotti, caposaldo in materia di indennità di servitù, utilizzato dagli estimatori in via analogica per svariate tipologie di asservimento.  

Sotto il profilo della procedura, la prassi deve fare i conti con un testo unico che in alcuni passaggi sembra pensato per la sola espropriazione della proprietà, tanto che talune disposizioni risultano piuttosto problematiche da adattare  alle particolarità dell'asservimento (es. con riguardo alle indennità aggiuntive), ma che ciononostante deve essere applicato anche alle ablazioni di diritti minori, come si deduce da varie disposizioni. Nell'immagine un momento della giornata, con i relatori dott. Paolo Loro e dott. Francesco Ciccarella.

Questi i temi trattati: ASSERVIMENTO: SPECIES DEL GENUS ESPROPRIO | Servitù ablata, servitù imposta | Quando asservire | L’«ESPROPRIATO» E I TERZI NEL TESTO UNICO | LA SERVITU’ | SERVITU’ PUBBLICHE, LIMITAZIONI LEGALI DELLA PROPRIETA’, DANNI PERMANENTI E RAPPORTI DI VICINATO | LA PROCEDURA DI ASSERVIMENTO NEL TESTO UNICO | Servitù in materia di comunicazioni elettroniche | Servitù in materia di infrastrutture lineari ed energetiche | Le altre servitù | I VINCOLI URBANISTICI PREORDINATI ALL’ASSERVIMENTO |  Quali sono i vincoli preordinati all’esproprio | Le zone agricole | L’apposizione del vincolo | La questione urbanistica nell’asservimento | L’INDENNITA’ DI ASSERVIMENTO | Le disposizioni generali | Il principio di proporzionalità con l’indennità di esproprio | Valore complementare | Acquedotto | Elettrodotto | Altre servitù | METODOLOGIE ESTIMATIVE.

 

D.P.R. 327/2001
1 2 3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 bis 23 24 25 26
27 28 29 30 31 32 33 34 35
36 37 38 39 40 41 42 bis 44
45 46 47 48 49 50 51 52 bis
ter quater quinquies sexies
septies octies nonies 53 54 55
56 57 bis 58 59        

Login Utente
Inserire il vostro Token
Oppure utilizzate le vostre :
Email:
Password:
Ricorda i miei dati
- Registrazione gratuita
- Recupera password
- Problemi di accesso
























 
Coordinatore scientifico e direttore responsabile: PAOLO LORO
Rivista professionale nella materia dell'espropriazione per pubblica utilità
Registro Stampa Tribunale di Padova n° 2067 del 19.2.2007. COPYRIGHT © 2002-2017. Exeo srl - www.exeo.it CF PI RI 03790770287 REA 337549 ROC 15200/2007 DUNS: 339162698 cap. soc. 10.000 i.v. sede legale: piazzetta Modin 12 351129 Padova. PEC: exeo.pec@mail-certa.it. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La riproduzione, la comunicazione o messa a disposizione al pubblico, la pubblica diffusione senza l'autorizzazione dell'autore e dell'editore è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter L. 633/1941.
Powered by Next.it